Naturopatia & Fitoterapia

 

 

NATUROPATIA & FITOTERAPIA 

 

 

Dott.ssa Elisabetta Paolini

 

Kinesiologa & Posturologa
Naturopata RIZA
Dermoriflessologa

 

Mail: e.paolini@quintessenza.net
Mob: 348/3036256

 

GEMMODERIVATI

 

I Gemmoderivati o macerati glicerici sono stati creati negli anni ’50 dalle ricerche del Dottor Pol Henry di Bruxelles, che per primo sperimentò clinicamente estratti vegetali ottenuti da tessuti vegetali embrionali (meristematici) metabolicamente molto attivi, come gemme e giovani getti.

Mentre la fitoterapia classica utilizza fiori, foglie, radici e cortecce già formate, la gemmoterapia utilizza tessuti embrionali vegetali raccolti freschi, di diversi alberi e arbusti (le gemme e germogli emergenti), ma anche dalle parti riproduttive (semi e amenti) e giovani tessuti (le radici e la corteccia delle radici).

I gemmoderivati sono stimolatori del corpo ed orientano il nostro organismo verso la via della salute.

La gemmoterapia esercita un’azione disintossicante sull’organismo, per favorire l’eliminazione delle innumerevoli tossine che si accumulano nel corpo. Metalli pesanti contenuti nelle acque potabili, nell’aria che respiriamo o provenienti dalle otturazioni dei denti; insetticidi, diserbanti, conservanti, emulsionanti e coloranti che assumiamo attraverso il cibo, residui di farmaci che continuano a circolare nel sangue dopo la loro sospensione, sostanze chimiche e tossiche con cui si può venire in contatto per qualsiasi motivo, avvelenano il nostro organismo. Poiché le tossine si accumulano in qualsiasi parte del corpo, i gemmoderivati non agiscono solamente sugli organi emuntori classici (fegato reni, pelle, intestino, polmoni), ma la estendono a tutti gli organi, secondo l’azione specifica del rimedio.

 

FIORI DI BACH

La Floriterapia agisce mediante l’utilizzo di essenze floreali. Le essenze floreali agiscono su uno squilibrio specifico a livello psico-fisico.

La comparsa di una malattia è vista come il risultato di una disarmonia e di un conflitto nel sistema mente-corpo-spirito, che perdurando nel tempo si somatizza a livello fisico.

La medicina vibrazionale, alla quale appartengono i Fiori di Bach, afferma che la struttura molecolare del corpo fisico è in realtà una rete di campi energetici interconnessi; questi sistemi sono influenzati da fattori Nutrizionali, Ambientali ed Emozionali. Scopo della Medicina Vibrazionale è riequilibrare i campi energetici psico-affettivi e spirituali che regolano la fisiologia cellulare.

Ogni essenza rappresenta un campo energetico sottile che vibra ad una determinata frequenza e che, in contatto con il campo energetico sottile dell’uomo, agisce per risonanza vibrazionale, riequilibrando il sistema corpo-mente-spirito. L’effetto generale è quello che si ottiene accordando un pianoforte: l’essenza floreale, come un diapason, mette in accordo armonico il “tasto” funzionale scordato in qualsiasi essere vivente, dalle piante agli animali, all’uomo.

I Fiori di Bach sono ideali durante la gravidanza, perché svolgono un’azione di riequilibrio non invasivo, al contrario dei tradizionali farmaci chimici, dunque senza rischi né danni per il bambino. I rimedi floreali rispettano innanzitutto il principio del non nuocere. Non sono tossici e non possono danneggiare il bambino in alcun modo, ulteriore motivo di grande serenità per la madre. Inoltre sono molto efficaci sia per aiutare il corpo a integrare e armonizzare i cambiamenti ormonali che si verificano, sia contro le ansie e le paure. Ottimo aiuto anche durante il travaglio, per abbreviarne e alleviarne i dolori

I bambini, data la loro naturale apertura e sensibilità, reagiscono alla terapia floreale in modo rapido e sorprendente. I rimedi floreali, infatti, non sono invasivi verso il bambino e in generale non spingono la persona oltre il suo limite, poiché risvegliano la coscienza dei conflitti nella misura in cui ognuno è capace di risolverli.

 

Cenni Storici

Edward Bach nasce in Galles il 24 settembre 1886. Nel 1912 si laurea in medicina, e inizia a lavorare presso l’ospedale dell’University College di Londra. Nel reparto di batteriologia e immunologia arriva ad identificare sette gruppi fondamentali di bacilli, e sette tipi umani, classificati secondo il comportamento, gli atteggiamenti del corpo, l’espressione del viso e i caratteri mentali. Da qui all’omeopatia il passo è breve. Dopo aver sconfitto una grave malattia viaggia attraverso l’Inghilterra e il Galles riunendo le più svariate specie vegetali, creandone dopo vari passaggi una serie di 39 essenze, ricavate da piante selvatiche. Ogni essenza agisce su uno specifico squilibrio emotivo, come ad esempio il senso di colpa, la collera, l’ansia, l’insofferenza, la disperazione.

Edward Bach: «Per tanto tempo abbiamo additato il batterio, il tempo, il cibo che mangiamo, come cause della malattia, ma parecchi tra noi sono immuni all’epidemia di influenza, molti amano il vento freddo, altri possono mangiare formaggio e bere caffè a tarda notte senza avere conseguenze. Niente nella natura può farci male quando siamo felici e in armonia; al contrario, tutta la natura è li per il nostro uso e godimento».

[/vc_column_text][/vc_column][/vc_row]